Archivio per Categoria Accoglienza

Un ricordo di Pierluigi Di Piazza

“La scomparsa di Pierluigi Di Piazza lascia un vuoto profondo. È stato un interprete straordinario dell’impegno a difesa dei diritti civili e umani.
È stato tra i primi a comprendere la tragedia delle migrazioni dal Sud del Mondo e a insegnare a tutti il dovere dell’accoglienza e di non voltarsi dall’altra parte. Ha fatto del Centro Balducci di Zugliano un modello universale di accoglienza, pur nelle eccezionali difficoltà economiche.
Ebbi il privilegio, quando ero Rettore nel 2006, di conferirgli con queste motivazioni la laurea Honoris Causa in Economia della Solidarietà.
A noi che rimaniamo il compito di far crescere il suo insegnamento”. Così si è espresso il consigliere regionale Furio Honsell di Open Sinistra Fvg.

Approvata ieri Mozione Honsell per potenziamento progetti di mediazione culturale nelle scuole

“Ieri in Consiglio Regionale è stata approvata all’unanimità la mozione presentata da Open Sinistra FVG che invita la Giunta a prevedere una valorizzazione delle figure professionali dei mediatori linguistici e culturali, nonché il potenziamento delle risorse per progetti di mediazione linguistica e culturale in tutti gli istituti scolastici e professionali”: così si è espresso il consigliere regionale Furio Honsell.
“Favorire con ogni strumento di mediazione linguistica e culturale l’inclusione scolastica sia dei minori non accompagnati, che dei figli degli immigrati di prima generazione, che dei profughi provenienti dall’Ucraina è determinante per loro e per il sistema scolastico stesso. Importante è anche favorire i servizi di doposcuola che permettono una maggiore continuità educativa”.
“La scuola getta le basi per la convivenza civile e la crescita sociale del nostro paese. Le figure professionali dei mediatori linguistici e professionali nel contesto scolastico sono quindi fondamentali per favorire lo scambio interculturale e quindi l’integrazione dei #bambini e dei #giovani.
L’attenzione verso i giovani profughi Ucraini ha reso questa esigenza urgentissima, ma ciò non deve ridurre l’impegno nei confronti di tutte le altre comunità linguistiche che arricchiscono la nostra regione con la loro presenza”: ha concluso il consigliere Honsell.

Seguire linea ONU, basta bambini nascosti: presentata PDLN n. 16

“Ieri in Commissione VI del Consiglio Regionale abbiamo illustrato la Proposta di Legge Nazionale volta a permettere l’ottenimento degli atti di stato civile, quali il certificato di nascita e quello di filiazione, senza la necessità per il richiedente di esibire il permesso di soggiorno, qualora non cittadino UE. Questo diritto è oggi garantito da una mera circolare interpretativa del Ministero dell’Interno, ma costituisce l’obiettivo 16.9 tra gli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile dell’ONU. Lo scopo di questa legge è di inserire questo diritto a pieno titolo nella legislazione italiana, ai sensi della Convenzione dei diritti del fanciullo dell’ONU. Attualmente è possibile che in Italia ci siano infatti “bambini nascosti” come ci furono tra gli immigrati italiani in vari paesi europei fino agli anni ’50.
In una prossima seduta della Commissione IV verrà calendarizzato l’esame di questa proposta di legge nazionale”: così si è espresso Furio Honsell di Open Sinistra FVG.

Qui il testo della Proposta di Legge Nazionale n. 16 

Sulle riammissioni informali e respingimenti richiedenti asilo

Nei giorni scorsi sono apparsi alcuni articoli di stampa sul tema delle “riammissioni informali” nei confronti dei migranti rintracciati a ridosso del confine italo-sloveno, eseguite anche a seguito di manifesta richiesta di protezione internazionale. “Queste riammissioni vengono considerate valide sulla base delle disposizioni di un accordo tra Italia e Slovenia risalente al 1996, ma che oggi sono in difformità all’applicazione del Regolamento Dublino III del 2013 riguardante i soggetti che richiedono alla frontiera questa tipologia di protezione: un’ingiustizia e una violazione del diritto europeo ed internazionale che porta queste persone ad essere ritrasferite in Croazia e poi in Bosnia, subendo terribili violenze e abusi inauditi. È per questo che ho depositato una mozione che chiede alla Giunta un opportuno e celere intervento attraverso un confronto con il Governo italiano e i competenti Ministri al fine di verificare la possibilità di procedere ad una sospensione di queste tipologie di respingimento di richiedenti asilo, che rende aldilà delle ipocrisie il nostro paese complice di quelle violenze” ha dichiarato il Consigliere regionale Furio Honsell di Open Sinistra FVG.