Archivio per Categoria Edilizia

Non cementate l’autonomia dei Comuni: incontro aperto sulla Proposta di Legge 26

Siete tutti invitati a partecipare all’incontro dal titolo “Non cementate l’autonomia dei Comuni: incontro aperto sulla Proposta di Legge 26 – Misure urgenti per la competitività regionale” che si terrà sabato 01 dicembre, alle ore 11, a Monfalcone c/o il Caffè Brocante, in Viale San Marco 44.

All’incontro parteciperanno:
 Furio Honsell, Cons. regionale FVG
 Cristiana Morsolin, Cons. comunale de La Sinistra per Monfalcone
 Fabio Fabris, Ass. comunale all’Urbanistica Grado.

Per scaricare la proposta di legge 26 clicca qui

Honsell: la pdl 26 incide su strumenti urbanistici delicati

Se c’è una legge omnibus questa è proprio la Proposta di Legge n. 26 “Misure Urgenti per il recupero della competitività regionale”: questo frappè di micro adattamenti e piccole manutenzioni preoccupa soprattutto perché va ad incidere su strumenti urbanistici molto delicati.
Ad esempio, quali effetti perversi potranno avere le norme stabilite all’articolo 5 di modifica alla Legge regionale 19/2009? Altri articoli ancora escludono tutta una serie di controlli. Tuttavia dovrebbero spaventare qualsiasi cittadino quegli incrementi volumetrici cospicui, elargiti anche solamente in occasione di una manutenzione oppure nel settore dell’accoglienza alberghiera.

Queste norme possono produrre degli effetti devastanti sugli skylines delle nostre città e sull’intensità dell’urbanizzazione e dunque sui servizi.

Queste norme andrebbero maturate e varate con chiarezza strategica, mancano invece visioni alte. Questo Consiglio regionale pensa come oggi non progetterebbe nemmeno un piccolo Comune.

Open FVG Sinistra Civica porterà in Consiglio regionale una serie di emendamenti che andranno ad incidere pesantemente sulla portata della Proposta di Legge.

Edilizia privata: proroga delle scadenze per lavori di efficientamento energetico nelle abitazioni private

Su mia proposta il Consiglio regionale nell’ambito della discussione sulla legge relativa alle disposizioni finanziarie intersettoriali ha approvato un emendamento in favore dei cittadini che hanno ottenuto un contributo per l’edilizia privata subordinato all’efficientamento energetico delle abitazioni e – per ragioni non dipendenti dalla loro volontà – non erano riusciti a terminare nel lasso di tempo concordato i lavori di adeguamento, rischiando in questo modo la perdita del contributo stesso.

Si è ritenuto in questo modo di assecondare lo spirito della normativa, vale a dire la messa in efficienza energetica delle abitazioni private, ritenendo questo fine prevalente sul semplice rispetto di una tabella di marcia che può ritardare per ragioni diverse, spesso non imputabili al beneficiario del contributo. Fonti degli uffici regionali affermano che da questo emendamento trarranno beneficio circa 100 famiglie.

Utilizzando il sito, accetti il possibile utilizzo di cookies. Per maggiori info

Questo sito potrebbe utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile o per raccogliere eventuali informazioni sull’uso del sito. Proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookie; in caso contrario puoi abbandonare il sito.

Chiudi